parallax background

Appuntamento dal 21 al 23 Aprile 2017

Appuntamento del 31 Marzo 2017
3 Aprile 2017
Caro Montalbano
14 Giugno 2017

Venerdì 21 - 23 Aprile 2017, alle ore 12:00, presso Fincantieri Newsroom di Trieste, 14^ edizione del Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta

 

 
1 4° edizione del Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta

L’attualità riletta dal “buon giornalismo” è il leitmotiv di Link, Premio Luchetta incontra 2017, in programma nellaFincantieri Newsroom di Trieste da venerdì 21 a domenica 23 aprile con i grandi protagonisti dell’informazione. Promosso nell’ambito della 14^ edizione del Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta e istituito dalla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin, Link 2017, a cura di Francesca Fresa per l’organizzazione di Prandicom, è un evento realizzato con il pieno sostegno di Fincantieri e con l’apporto della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, main mediapartner la Rai, con Radio1, Rainews24 e Rai FVG e il quotidiano Il Piccolo. Hanno collaborato all’edizione 2017 l’Ordine dei Giornalisti FVG e la FNSI. Dei tanti “Talenti d’Italia” dialogheranno alle 12 del 23 aprile il vicepresidente della Stampa Estera in Italia Maarten Van Aalderen con lo scrittore e redattore Ansa Francesco de Filippo. Storie-modello di alcune giovani eccellenze del nostro paese: artisti, imprenditori, inventori, scienziati, campioni sportivi che hanno raggiunto il proprio obiettivo esclusivamente con la propria forza, sacrificio e determinazione.

- COME ARRIVARE -

Piazza Unità Italia, 34100 Trieste (TS)

IL NUOVO LIBRO DI

FRANCESCO DE FILIPPO

Nella Germania dei primi anni del nazismo, Sebastian è un ingegnere sposato e padre di cinque figli, ma intreccia relazioni sentimentali con adolescenti del suo stesso sesso. La famiglia finge di non sapere e ognuno è condannato a una silente, colpevole prigionia psicologica. Solo per l’ultimogenita, l’inconsapevole Johanna, suo padre è un eroe e per questo incappa nella muta condanna dei fratelli. Sebastian viene perseguitato dalle SS, ma riesce a sopravvivere: dopo la guerra, abbandona tutti e parte per la lontana Indonesia, dove partecipa a un giro internazionale di pederastia e dove farà fortuna come educatore. Alla sua morte, Johanna ne ripercorre le tracce nel Sud-Est asiatico, scoprendo che il padre non era l’eroe che pensava.

CONTINUA A LEGGERE